Logo Comune Di Rofrano - provincia di Salerno

Vai alla Home Page

 

 

 

organo di governo

 

urp

 

albo pretorio

 

uffici e servizi

 

servizi on line

 

lavori in corso

 

concorsi

 

bandi e concorsi

 

informagiovani

 

ufficio stampa

Piano di Protezione Civile
 
test

 

Trasparenza valutazione e merito

amm

Amministrazione Trasparenza

AVCP

 

Tasi

Tasi 

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

posta

 

contatta il sindaco

 

citta di rofrano

 

youtube

 

gustatirofrano.it

 

voler bene all'italia

Percorso I Monaci le erbe officinali ed aromatiche


Le Tre Porte

Percorso per i Vicoli

 

Percorsi Turistici per vicoli

150 anni d'Italia

150° anniversario Unità d'Italia

Calcolo IMU

Benvenuti nel Sito Ufficiale del Comune di Rofrano

 

Notiziario in Primo Piano

CONSULTAZIONE DEI CITTADINI PER LA RICHIESTA DEL RICONOSCIMENTO DEGLI EMBLEMI ARALDICI COMUNALI (STEMMA E GONFALONE)

A conclusione della ricognizione sulla corretta dotazione degli emblemi araldici, intrapresa nel 2008, avente ad oggetto i Comuni e gli enti dell’intero territorio provinciale, la Prefettura di Salerno ha sollecitato il Comune di Rofrano a regolarizzare lo stemma ed il gonfalone in uso.

informativa del Sindaco

 La normativa (R. D. 7 Giugno 1943, n. 652), infatti, prevede che gli emblemi araldici siano concessi con Decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, previa apposita istruttoria dell’Ufficio Onorificenze e Araldica Pubblica. Tali disposizioni non delineano soltanto una rigida e severa procedura burocratica, ma sono dirette soprattutto a riscontrare e attestare l’alto valore storico e culturale espresso dallo stemma, distintivo unico dell’Istituzione Comunale, la più antica, principale e diretta manifestazione democratica di Comunità, anche minute, cui è in primis la storia a tributare onore e grandezza.

 

Dalle ricerche effettuate nell’archivio Comunale, è emerso che, già nel 1942 e prima dell’emanazione del R.D. 652/43, il Comune di Rofrano aveva chiesto la concessione dello stemma e del gonfalone, senza che l’istanza trovasse definizione, a causa dei sopraggiunti avvenimenti bellici e politici.

 

In epoca repubblicana, con Deliberazione n° 21 del 19.03.1952, avente ad oggetto: “Autorizzazione di spesa per il progetto dello Stemma e del cenno storico-corografico del Comune”, il Consiglio Comunale –Sindaco: Giovanni Sofia- finanziava l’iniziativa diretta ad ottenere il riconoscimento ministeriale e il decreto di concessione da parte del Presidente della Repubblica.

 

Il progetto di Stemma, Gonfalone e cenno storico-corografico del Comune del 1952 non è mai stato adottato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che, con nota n°3490 del 23 Maggio 1953, indirizzata al Sindaco del Comune di Rofrano (Gaetano Lettieri), invitava ad accertare quale fosse lo stemma utilizzato ab antiquo e a compiere ricerche approfondite presso l’archivio comunale e l’Archivio di stato di Napoli. Non risultano successivi provvedimenti assunti in merito dal Comune o dal Governo, fino alla recente azione della Prefettura di Salerno.

 

Il Comune di Rofrano, dunque, non è munito di emblemi conformi alla Legge, ovverosia concessi con Decreto del Presidente della Repubblica. La Prefettura di Salerno, per conto della Presidenza del Consiglio, ha ammonito il Sindaco a provvedere nel senso di ottenere l’accredito storico e giuridico dello stemma e del gonfalone comunali.

 

Con Deliberazione di Giunta Comunale n°229 del 18.12.2008, è stato conferito al Prof. Maurizio Ulino  (storico del Principato di Monaco, cultore della Real Casa di Borbone, già ricercatore e docente a contratto presso l’Università di Salerno e autore di molteplici pubblicazioni in materia di storia medievale, moderna e di araldica) l’incarico di compiere uno studio diretto a realizzare il progetto di stemma e di gonfalone, con relative miniature ufficiali, da poter assumere, con decreto del Presidente della Repubblica Italiana, quali emblemi araldici del Comune di Rofrano.

 

L’indagine storica del Prof. Ulino, condotta mediante ricerche di archivio e su testi, è approdata nella proposta del bozzetto di seguito presentati, corredati del motto municipale suggerito dall’Archimandrita Esarca del Monastero di Grottaferrata, anticamente proprietario del feudo di Rofrano e fautore del suo splendore.

 

L’esito di questo lavoro appare evidente ai vostri occhi. Oggi, al pari del tempo ancestrale di un’origine collegata all’insediamento basiliano e all’influenza della badia di Grottaferrata, la figura della Madonna, nella posizione di preservare il territorio e la sua floridezza, rappresenta l’autentico e sommo contrassegno di Rofrano, riconosciuto da tutti i Rofranesi. Un simbolo storico e culturale, capace di assumere una connotazione civile addirittura ulteriore rispetto a quella religiosa, mai trascurato nei secoli (vedi figura 2: nel XVIII sec. era il sigillo civico di Rofrano; vedi anche: D. Ronsini, Cenni storici sul comune di Rofrano,  pag. 14, secondo capoverso), fattore di unità e concordia.

 

In qualità di Sindaco, sottopongo alla vostra attenzione, prima della discussione in Consiglio Comunale, il progetto di stemma e gonfalone realizzato dal Prof. Ulino. Ritengo, infatti, doveroso perseguire l’obiettivo di una consultazione che apprezzi il rigore e l’approfondimento applicati nell’analisi storico-scientifica svolta finora, eventualmente arricchendone gli esiti presentati, promuovendo la massima condivisione e consapevolezza.

 

I segni di una Comunità appartengono a tutti i suoi membri, che da essi devono sentirsi rappresentati con gioia ed orgoglio. Un’identità forte ed entusiasta

è un formidabile fattore di futuro.

 

                                                                                     Il Sindaco

                                                                                 -Antonio Viterale-           

descrizione ipotesi stemma

indietro

Notizie dagli uffici comunali

Avviso "Reddito di Inclusione" (Carta ReI)

***

 

Decreto n.5 del 30.11.2017. Presa d'atto dimissione dell'assessore comunale e vice Sindaco Lettieri Federico. Nomina di nuovo vice Sindaco.

 

***

 

Decreto n.4 del 30.11.2017. Presa d'atto dimissione dell'assessore comunale Lettieri Federico. Nomina di nuovo assessore.

***

 

Delibera Giunta Comunale / Determinazione aliquote IMU e TASI anno 2017.

 

***

Avviso INFOPOINT - orario di apertura

***

 

Avviso Fornitura libri di testo per l'anno scolastico 2017/2018.

 

***

 

COMUNICATO: Controversia  - Comune di Rofrano  / ATO-CONSAC

 

***

 

Ordinanza n. 34 del 05.12.2016. Disciplina delle macellazioni private dei suini e cinghiali allevati.

                                                               ***

Delibera Giunta Comunale / Determinazione aliquote per l'applicazione dell'imposta municipale propria IMU anno 2016 e TASI.

 

                                                              ***

Free WiFi Uliveto.

***

 

Orari di apertura biblioteca comunale e ludoteca.

 

                                                              ***

 

COMUNICATO STAMPA


Il servizio idrico integrato del Comune di Rofrano non passa alla CONSAC Spa

 


***

 

 

Comunicazione codice identificativo degli uffici comunali destinatari della fatturazione elettronica - D. M. n.55 del 3 aprile 2013 - art. 1, comma 213, lettera a), Legge n. 244/2007.

***

 

  

Imposta Unica Comunale (IUC) componente TASI (tassa sui servizi).


Rofrano Informa


Calcolo TASI



C02 C06 C07




CATEGORIA IMMOBILE RENDITA VALORE QUOTA POSS. MESI POSS. ALIQU. CALCOLO TASI
TOTALE:






- INSERISCI I DATI ANAGRAFICI PER LA STAMPA DEL Mod.F24 -

Calcolo TASI



C02 C06 C07




CATEGORIA IMMOBILE RENDITA VALORE QUOTA POSS. MESI POSS. ALIQU. CALCOLO TASI
TOTALE:






- INSERISCI I DATI ANAGRAFICI PER LA STAMPA DEL Mod.F24 -

 COMUNE DI ROFRANO - Via P. Scandizzo n° 1, 84070 Rofrano (SA)

P.Iva - C.F. 00534600655 - tel 0974 952031 / fax 0974 952462 -

 http://www.comune.rofrano.sa.it protocollo.rofrano@asmepec.it  sindaco.rofrano@asmepec.it

 

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.185 secondi
Powered by Asmenet Campania